La Cessione del Quinto dello stipendio è una tipologia di finanziamento a tasso fisso riservata a dipendenti e pensionati che prevede il rimborso attraverso trattenute dirette in busta paga mai superiori a un quinto della retribuzione mensile.

I principali vantaggi di una Cessione del Quinto sono:

  • Liquidità immediata;
  • Tasso e rata fissi;
  • Prestito sicuro e trasparente con polizze assicurative incluse;
  • Rateizzazione fino a 120 mesi;
  • Nessun garante e nessun giustificativo di spesa per la richiesta;
  • Richiesta anche con altri prestiti in corso.

 Requisiti e Documenti per la Cessione del Quinto

Possono chiedere la Cessione del Quinto tutti i pensionati INPS ed INPS ex INPDAP fino a 85 anni di età, i Dipendenti Pubblici, i Dipendenti Statali e i Dipendenti Privati in aziende Spa, S.r.l. e Cooperative storiche di medio – grandi dimensioni, assunti con un contratto a tempo indeterminato.

Possono accedere a questo tipo di prestito anche i cittadini stranieri, i segnalati, i cattivi pagatori, chi ha subito pignoramenti, ritardo nei pagamenti o chi ha altri prestiti in corso. Per legge, non possono accedere ai finanziamenti con Cessione del Quinto i lavoratori autonomi o titolari di ditte individuali, chi percepisce pensiona di invalidità e chi percepisce pensione sociale.

I documenti necessari per avviare una pratica di finanziamento con Cessione del Quinto sono i seguenti:

  • Documento di identità;
  • Codice Fiscale / Tessera Sanitaria;
  • Certificato di Stipendio / Dichiarazione di Quota cedibile pensionati;
  • Fotocopia Busta Paga / Cedolino pensione.